F.A.Q.

faq2Strano titolo vero? Oggi va così parliamo di F.A.Q. Non é altro che un acronimo inglese che sta per: Frequently Asked Questions, cioè tradotto “domande chieste frequentemente”… e sono quelle che mi sono posto anch’io a suo tempo e che continuo a pormi, e che mi vengono fatte. Sono anche argomenti di discussione, quasi di litigio con alcune persone e a volte anche con amici e parenti. Sono quei dubbi/domande riguardanti il lavoro, in alcuni casi suggerirò delle risposte in altri casi faremo un ragionamento insieme… ovvio non sono nato a Nazareth miracoli non li so fare, e non predico nulla…

Partiamo: F.A.Q.1 “Cosa vuoi fare da grande?” é una domanda iper inflazionata, che si fa a casa, a scuola durante le feste o quando ci si incontra con amici e parenti più o meno lontani. Ora nessuno la rivolge in cattiva fede, o con cinismo, ma purtroppo spesso la si fa così, tanto per fare due chiacchiere che la si banalizza, o peggio ancora si banalizzano le risposte. Di solito questa domanda la fanno gli adulti ai bambini; il problema é che gli adulti domandano da adulti e si aspettano una risposta che rispetti i criteri degli adulti. Invece i bambini rispondono da bambini e se ne fregano delle aspettative che i grandi hanno, o di cosa é più conveniente… la reazione degli adulti può “fregare” il bambino che sentendosi ridicolizzato o non preso sul serio, come potrà sentirsi? come crescerà? sceglierà di essere se stesso o chi “i grandi” si aspettano diventi?
C’è un’altra considerazione in merito a questa domanda… Ci viene fatta tante volte in maniera nascosta, viene occultata da altre domande… Quali? Che materia ti piace? quindi che indirizzo prenderai al liceo? Che facoltà ti piacerebbe frequentare dopo il diploma? … Se guardi bene leggendo tra le righe é sempre la stessa domanda… e a seconda delle risposte “i grandi” ci consigliano, ci guidano, ci giudicano, ci ridicolizzano… fa parte del pacchetto ,sempre in buona fede ma è così!

F.A.Q.2 “Perchè il mio stipendio é così basso?” Tu come me sei cresciuto in Italia o ci sei forse pure nato, o comunque sia siamo stati educati a pensare che più si studia più si ha diritto ad un lavoro ben retribuito, se studi di più con voti più alti automaticamente hai diritto ad uno stipendio più alto ancora; é come se nella nostra mente ci fosse installata come in una cella di excel questa formula:  VOTO=€  Più è alto il mio rendimento accademico, più è alto il mio stipendio… beh nel 2017 questa cosa non è più vero se mai lo è stato oggi non lo è. Per tanti motivi, oggi accedere agli studi è molto più semplice e i laureati sono tantissimi mentre decenni fa erano estremamente meno. Oggi le università sfornano centinaia di 110 e lode ogni sei mesi, e migliaia di laureati ogni tre/sei mesi.  Quindi per una legge di mercato se si è in tanti, troppi a saper fare la stessa cosa, o con lo stesso titolo, con lo stesso voto… non hai più un’esclusiva ma rientri nella massa e come tutto ciò che riguarda la massa il prezzo cala… tanta offerta e poca domanda il prezzo scende é inevitabile.

https://gabrypirascoach.com/2017/02/26/la-fabbrica-di-disoccupati/

Ed ecco anche la risposta ad un’altra F.A.Q.3 Perchè mi sfruttano al lavoro?”… Ci si permette di sfruttare i lavoratori per lo stesso motivo… ce ne sono talmente tanti a disposizione che, in un certo senso spremerli e cambiarli conviene molto di più.  Giusto o sbagliato non spetta a me giudicare, ma lamentarsi amico follower non serve ad una beata m1n6h1a. Farsi sfruttare al lavoro fa parte del gioco se vogliamo, già se lo vogliamo, perchè se entri a lavorare da dipendente firmi un contratto giusto? Ora scommettiamo che per “fame” nessuno lo legge e lo si firma comunque? e poi non ti puoi lamentare…

faq3

F.A.Q.4 “La ditta in cui lavoravo ha chiuso, e adesso che faccio?” Questa é la domanda che purtroppo sento di più in giro, in palestra o in televisione… Fa parte della nostra epoca le aziende hanno un’aspettativa di vita molto diversa da quelle dei nostri genitori o dei nostri nonni… Oggi abbiamo internet e ci piace un sacco smanettare sui siti… (soprattutto quelli…. beh ci siamo capiti), ci piace usare i social e condividere contenuti… purtroppo così come questa tecnologia è diventata a portata di tutti, tutto é alla portata di tutti senza distanze, senza tempi morti… e soprattutto senza altre persone… Pensa solo a qualche hanno fa: per spedire una lettera dovevi andare a comprare buste e francobolli, un omino svuotava la cassetta in certi orari non la domenica, poi un altro omino la portava da un ufficio postale all’ altro, e un ultimo omino la portava al destinatario… bene con le e-mail quanti omini sono diventati inutili? Per lo stesso motivo acquistando su internet quanto è aumentato l’utilizzo dei corrieri? Pensiamo ai casellanti sulle autostrade… li hai più visti? Pensa ai viaggi un volume di affari sempre in crescita eppure sempre più agenzie su strada chiudono… La tua ditta ha chiuso? E tu mentre ci lavoravi a cosa pensavi, ho trovato il posto fisso oppure in cosa posso migliorarmi? Mi servono nuove competenze oppure ok adesso sono sistemato? Se ti sei adagiato al posto fisso ora ti sei accorto che il contratto a tempo indeterminato é molto determinato dalla vita dell’azienda che ti assume… quindi NON ESISTE il tempo indeterminato, devi sempre essere pronto al cambiamento e devi tenerti allenato con letture, corsi e seconde attività che come nel mio caso mi servono adesso per arrotondare e in passato mi hanno dato supporto emotivo ed economico…

F.A.Q.5 Questa é la domanda che tutti ci dovremmo fare se si vuole veramente fare la differenza soprattutto nel lavoro: “il mio lavoro, la mia abilità, le mie competenze su quante persone impattano?”  Già proprio così nell’epoca dei social il valore del proprio lavoro, oppure la potenzialità di guadagnare è data dal numero di persone che si riesce a coinvolgere… Pensa ai grandi sportivi… su quante persone impattano i loro risultati o le loro c4774te? Quante persone vengono influenzate dai vip… ecco perchè ci sono persone che guadagnano cifre assurde. Ci sono lavori che i miei genitori non riescono neanche a comprenderli, ci sono lavori e competenze professionali che i miei insegnanti non riescono neanche a percepire come tali perchè tarati sui dogmi… oggi un blogger può guadagnare come e più di un medico, un youtuber può avere lo stesso impatto di un leader politico, e queste figure oggi sono una realtà. Le tue e le mie competenze sono una gran figata, sono belle, utili, etiche e la nostra morale ineccepibile… però se non crei una differenza e non hai la capacità di fare contatti, di instaurare rapporti utili e sensati, (networking), tutte il bagaglio di competenze é inutile… ripeto se vuoi piangere fallo pure ma é INUTILE!!! Tradotto in termini brutali se paragoniamo il tuo bagaglio di competenza ad un prodotto, il tuo prodotto non viene valutato per la sua qualità ma per l’impatto che ha sui consumatori, (marketing). Sei sicuramente in grado di fare un ottimo panino giusto? Meglio di alcuni noti fast food? Certo… ma chi ha una catena di ristoranti in tutto il mondo? Chiaro? Purtroppo vali in base all’impatto che hai sul potenziale pubblico, non perchè hai studiato!

Non so se ti sta piacendo questo articolo ma forse questa domanda ti é venuta…
abit2F.A.Q.6 ” Cosa posso fare adesso? Mi puoi aiutare?” Caro amico purtroppo come anticipato non posso fare miracoli, se la tua mente é settata su 40 ore/settimana = 1000€/mese, anche se non fai la differenza, beh per te non posso fare niente se non pregare per te…

Se però invece hai capito e vuoi… allora SI posso fare qualcosa per te, posso aiutarti! Come? semplice mandami una mail a
gabrypirascoach@gmail.com
e ci mettiamo in contatto… Per il momento…

Sorriso & Entusiasmo

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...